L’associazione di imprese insediate nella zona industriale di Catania, Zic Re-Industria, nata nel 2016 con lo scopo di risolvere i problemi che da tempo attanagliano il polo produttivo di Catania e valorizzarlo ai fini di nuovi insediamenti, chiude l’anno con i primi risultati positivi. I diversi tentativi di aprire un dialogo con le istituzioni si sono dimostrati efficaci per denunciare le emergenze che hanno colpito la zona e le carenze presenti da anni. Tra le ultime l’emergenza idrica che è stata oggetto di discussione in Prefettura e che ha prodotto i primi interventi da parte degli enti preposti. Sono state denunciate, inoltre, la scarsa manutenzione dei servizi idrici, del verde pubblico e del sistema viario, causa di gravi incendi in estate, di allagamenti nelle stagioni delle piogge e di continui pericoli per i lavoratori delle aziende insediate. 

A luglio 2017 Zic si è rivolta al Comune di Catania per denunciare il degrado della zona e richiedere un incontro al fine di individuare le priorità di intervento. Diverse iniziative sono servite a lanciare l’allarme degli incendi che ad agosto, a causa del forte caldo, hanno colpito vari punti della zona industriale. A ottobre Zic ha denunciato, con una lettera agli Enti, i gravi disagi per le imprese insediate, tra cui l’emergenza idrica, e che l’ente preposto IRSAP non è in grado di risolvere. A seguito della lettera il 24 ottobre è stata indetta una conferenza di servizi presso la Prefettura di Catania in cui sono stati chiamati a partecipare i rappresentanti dell’IRSAP Sicilia, della SIDRA, del Comune e dell’ATI Idrico di Catania. L’IRSAP risponde sull’emergenza idrica avviando un progetto di manutenzione nella zona industriale che prevede entro l’anno l’installazione di pompe e riparazione di condotte per un totale di circa 129 mila euro. Durante l’incontro che si è svolto il 14 dicembre presso l’IRSAP Ufficio periferico di Catania, il gruppo di aziende che fa capo all’associazione Zic Re Industria ha inoltre manifestato la volontà di adottare una rotatoria del blocco Palma 2 (via Cosmo Mollica Alagona) – così come consentito dal nuovo Regolamento dell’Irsap, secondo il quale le aziende si prenderanno cura del verde pubblico in quell’area a proprie spese e di contro riceveranno visibilità con una cartellonistica dedicata. 

Zic porta avanti un progetto di apertura nei confronti del territorio, individuando risorse da formare sulla base delle esigenze delle imprese. L’associazione, tra le iniziative proposte, intende firmare un protocollo di intesa con gli istituti scolastici per garantire un’alternanza scuola lavoro presso le aziende interessate. La prima ad aderire è stata la Ferraris di Acireale. Per chiudere l’anno il 19 dicembre si è tenuto un incontro con i soci per discutere delle attività svolte nel 2017  e dei nuovi interventi per il 2018.