Per un’economia che ha bisogno di Tecnici ed una terra siciliana che vuole trattenere i suoi giovani.

Settimana importante per l’Istituto di Istruzione Superiore Galileo Ferraris di Acireale. Oltre alle convenzioni rinnovate con agenzie per l’ impresa simulata che hanno condotto lo scorso anno scolastico gli alunni dell’industriale al premio di Google Business Group di Catania, alla convenzione con Panorama telefono s.a.s di Acireale per un progetto di efficientamento energetico dell’impianto di illuminazione dell’istituto, alle convenzioni con svariate imprese siciliane e gli studi professionali dei geometri e con enti locali, nella giornata di venerdì 15 Dicembre 2017, a seguito della firma della convenzione con l’associazione di categoria ZIC IT Re – Industria, rappresentata dal Suo Presidente Dott. Fabio Impellizzeri, che vede coinvolto l’Istituto scolastico in una partecipazione attiva nella prima azienda della zona industriale di Catania ai fini dello svolgimento dell’alternanza scuola-lavoro, diventa la prima scuola statale nella provincia di Catania a creare una rete scuola-industria a sostegno di una riuscita dell’alternanza scuola-lavoro imposta dalla Legge 107, coerente con gli indirizzi di studio dell’istituto e altamente professionalizzante. L’azienda, che ha deciso di accogliere più di cinquanta alunni per la loro formazione professionale, è l’INALME, il cui amministratore Dott. F. Impellizzeri non ha voluto considerare la convenzione di alternanza un semplice documento da firmare con l’Istituto scolastico per garantire semplicemente il raggiungimento di un monte ore triennale ma è andato ben oltre; ha proposto un’ulteriore convenzione per l’Istituto Ferraris di Acireale anche con l’associazione ZIC IT Re – Industria affinchè l’istituto possa affidare all’associazione di categoria l’individuazione delle aziende nelle quali realizzare un percorso lavorativo continuativo negli anni e che possa dare seguito alla formazione degli studenti, promuovendo contrattualmente le eccellenze.

I primi referenti istituzionali del Ferraris sono stati i professori Mario Di Fazio e Loredana Caruso che con forte motivazione hanno creduto sin dal primo tavolo tecnico con l’associazione di categoria, ad un progetto che guardasse oltre la  semplice applicazione di una riforma. Nonostante le numerose criticità, nonostante le svariate manifestazioni di protesta da parte del mondo della scuola nei confronti di una legge che potrebbe sembrare destabilizzante nei confronti del sistema scolastico italiano, il DS dell’Istituto Ferraris di Acireale, Prof.ssa Magnasco, ha creduto sin dal primo momento al progetto di alternanza, visto come un potenziamento di capacità e competenze dei propri alunni, a supporto della didattica. Il Prof. M. Di Fazio, insieme alla Prof.ssa L. Caruso hanno saputo individuare le scelte per una giusta e produttiva alternanza di alcuni indirizzi scolastici di specializzazione, nella quale i protagonisti ancora una volta, fossero sempre i propri studenti, partecipanti attivi nella formazione del proprio indirizzo di studi. Con la firma dell’accordo di intesa tra Associazione ZIC IT Re – Industria e Istituto G. Ferraris di Acireale, si dà avvio ad una rete didattico produttiva che ne vede capo fila la scuola in firma. “Piacevolmente soddisfatta di poter sostenere tutti i miei alunni del Tecnico Industriale e del Tecnico Costruzioni Ambiente e Territorio, con particolare attenzione agli alunni disabili che hanno una corsia privilegiata grazie alle intese con il Comune di Aci S. Antonio,  consentendo loro opportunità professionali che danno seguito all’indirizzo di studio scelto nel mio istituto, esprimo piena gratitudine al Dott. Impellizzeri per averci accolto nella Sua azienda e per rendersi promotore dello sviluppo di una riforma scolastica ostica ma dai grandi risvolti produttivi a seguito di giuste collaborazioni imprenditoriali”, questo è quanto afferma la Prof.ssa Magnasco. “Con le nostre forze, con grande impegno e avendo i giusti riferimenti all’interno del sistema scolastico, possiamo far sì che i nostri giovani diventino delle eccellenze, contribuendo allo sviluppo produttivo della nostra terra, evitandone l’abbandono territoriale per la ricerca di un impiego, perché questo deve essere l’obiettivo che ogni azienda si deve prefiggere, ogni qualvolta si trova a formare un giovane studente”, quanto dichiarato dal Dott. Impellizzeri che risulta soddisfatto dell’approccio e della collaborazione del Dirigente Scolastico del Ferraris di Acireale e di tutto il suo corpo docente. L’imprenditore Impellizzeri continua esprimendo la propria gratitudine alla Dirigente dell’istituto per aver creduto nel progetto e dato vita ad una rete di comunicazione ed informazione che potrebbe e dovrebbe ramificarsi sull’intero territorio siciliano.